Torna al percorso

Oratorio di Mocchirolo

Via per Mocchirolo, Lentate sul Seveso

jQuery Slider

Storia e architettura

L’Oratorio di santa Maria di Mocchirolo è sito all’interno della corte della piccola e isolata frazione del comune di Lentate sul Seveso. Eretto dal funzionario visconteo Lanfranco Porro, referendario di Regina della Scala a Bergamo nel 1377, l’Oratorio fu interamente affrescato nella seconda metà del XIV secolo, in stile gotico lombardo. Tra i pittori dell’Oratorio si ricorda, perché documentato (1378), il frescante Pecino (o Pietrino) da Nova, del quale vi sono opere anche in santa Maria Maggiore a Bergamo e da dove si staccò per andare a dipingere a “Moncayrolum”. A metà del XX secolo, l’oratorio, minacciato dal degrado, fu privato degli affreschi che strappati e restaurati, furono collocati a Brera. Gli affreschi del presbiterio, ancorain situ, rappresentano la Crocifissione, che replica, in maniera assai semplificata, un modello compositivo assai frequente nell’epoca. Sulla volta è raffigurato il Cristo in mandorla, seduto tra i simboli dei quattro Evangelisti. Sulla parete di sinistra viene riprodotta la scena di Sant'Ambrogio che flagella gli eretici, con figure di intensa solidità plastica e vivace espressività, e le Nozze mistiche di santa Caterina, di una bellezza raffinatissima e quasi profana. La parete destra dell'oratorio è invece occupata dalla scena della Presentazione del modellino dell'oratorio alla Vergine da parte della famiglia Porro.

Apertura al pubblico

L'oratorio è visitabile per i gruppi, su prenotazione presso l'Associazione Amici dell'Arte (www.amiciarte.it, tel. 366-4511175). Il monumento è inoltre aperto in occasione di eventi speciali (Ville aperte in Brianza, Settimana della Cultura…) in concomitanza con l’apertura dell’Oratorio di Santo Stefano.