Torna al percorso

Villa Antona Traversi e Chiesa di San Vittore

Piazza Vittorio Veneto,4, Meda

jQuery Slider

Storia e architettura

Il monastero benedettino femminile di San Vittore fu fondato agli inizi del nono secolo, intorno all'anno 830 ed oggi è conosciuto come il complesso di Villa Antona Traversi e Chiesa di San Vittore. La trasformazione è il risultato del progetto realizzatodall'architetto Leopoldo Pollack nei primissimi anni del secolo XIX. Il millenario monastero di San Vittore fu infatti chiuso il 29 maggio 1798 da un decreto della Repubblica Cisalpina. Le monache furono espulse e i beni, compreso l’immobile, vennero venduti all'asta. Per il nuovo edificio Pollack decise cancellare ogni traccia dell’antico cenobio e di costruire al suo posto un imponente edificio neoclassico. Il risultato del progetto fu la realizzazione di una villa patrizia dagli spazi imponenti. La Chiesa di San Vittore venne sottratta a questa trasformazione. La Chiesa si trova all'interno della villa ed è un gioiello rinascimentale del 1520 affrescato da Bernardino Luini e dalla sua scuola. Pollack ripensò anche il Chiostro e una serie di saloni interni, diventati un elegante cortile e sale in stile neoclassiche.

Apertura al pubblico

Villa Antona Traversi: Apertura in occasione della manifestazione “Ville Aperte in Brianza” (l’ultima domenica di settembre) e di altri eventi pubblici o in accordo con i proprietari. Chiesa di San Vittore: Visite guidate gratuite tutte le ultime domeniche del mese da marzo a ottobre. Orari di visita h. 10-12 e 15.30-18, a cura di Associazione Amici dell’arte (eccetto settembre per Ville Aperte).